You are currently viewing My personal Ashrhome

My personal Ashrhome

Qualche anno fa era uscito questo libro, te lo ricordi?

“Mangia, prega, ama – Una donna cerca la felicità”, autobiografia della scrittrice statunitense Elizabeth Gilbert.

Se non l’hai letto, potrebbe essere un’occasione per farlo, perché è davvero carino.

La protagonista attraversa una profondissima crisi personale e decide di prendersi un anno per ritrovare il senso di sé: chi è, cosa desidera davvero…

Al suo viaggio di ricerca dedicherà tre tappe. La prima in Italia, per nutrirsi con la dolcezza della lingua e il piacere della cucina. La seconda in un Ashram in India (che è un luogo di ritiro, una specie di monastero dove si medita, si mangia frugalmente, si pratica yoga, a volte si sta in silenzio per giorni), per ricontattare la sua spiritualità. La terza a Bali, per dare spazio all’amore.

Mi aveva colpita un sacco! Wow, che bellezza prendersi del tempo per sé in un modo così totale. Certo, la tizia poteva permetterselo di investire un bel gruzzolo e di non lavorare per un anno, beata lei. Non è alla portata di tutti. E lì mi è scattata una lampadina. Come no? Certo che lo è!!! Chi l’ha detto che il viaggio per ritrovarti necessiti di migliaia di dollari e di chilometri?

In fondo tutte le cose che la Elizabeth cercava sono a portata di mano, proprio qui, esattamente dove mi trovo.

E così mi sono creata un Ashram domestico, il mio Ashrhome personale. Uno spazio interiore, un ritmo, una specie di “regola monastica” dolce e a mia misura i cui pilastri sono:

piacere, connessione, buone relazioni.

Che sono gli ingredienti base di quella “fisica dell’anima” che Elizabeth Gilbert sintetizza con Mangia, Prega, Ama.

Rispolvero il mio Ashrhome ogni volta che mi sento travolta: dal senso di soffocamento da agenda (quando c’è così tanto dovere da sbrigare che intere giornate o settimane volano senza che me le sia minimamente assaporate), da momenti di cambiamento così forti da lasciarmi sgomenta (come mi è capitato per un lutto, quando ho perso un lavoro, nei giorni del lockdown, nel periodo della perimenopausa). In momenti così tutti i programmi saltano per aria, non riconosco più me stessa e nel vuoto che si crea rischio di evaporare. In queste occasioni, quando sento che perdo connessione, riparto da lì.

Siccome con me funziona, è facile e godurioso, ho pensato di metterlo a disposizione.

Scendendo lungo questa pagina, trovi la descrizione di tutti gli “incontri”. Puoi vedere così nel dettaglio in che cosa consiste il programma e decidere se ti va di regalarti un po’ di tempo. Anzi, un po’ di “tempio”, creandoti il tuo personal Ashrhome.

INIZIA SUBITO!

My personal Ashrhome

 29


Course Information

Docente Corso

Cristina Pietrantonio Cristina Pietrantonio Autore

Ho scritto “Le tre anime del suono, la voce tra mente e corpo”, Armando editore (2016) e “Le mirabolanti imprese di Lady V”. Apparato vocale e genitale sono intimamente connessi a livello fisico, energetico e perfino spirituale. Lavoro con le donne perché possano sentire e riattivare queste connessioni, soprattutto in momenti di passaggio della loro vita. Con il Womb’s Voice Coaching, che ho ideato, le aiuto ad ascoltarsi, a farsi ascoltare e a godere dello spettacolo che sono.

Soul fitness per donne che corrono troppo

Bonus

Cosa hanno detto gli altri

Il mio piccolo Ashrome
Da: Valentina Maistrello

 Mi è piaciuto tantissimo! Ogni giorno non vedevo l'ora di leggere il nuovo "compito". Alcune cose le avevo già dentro di me magari in forma diversa, come il risveglio mattutino, ma altri suggerimenti, come lasciare il telefono in modalità aerea fino a dopo la colazione, mi stanno aiutando molto 🙂 grazie! Valentina

MY PERSONAL ASHRHOME
Da: Nicoletta Banzi

Ho appena concluso il percorso di sette giorni My Personal Ashrome. Un viaggio pieno d'amore e di energia, un corso molto utile, frizzante, sincero e semplice da realizzare. Mi ha donato un risveglio potente, una sintonizzazione con i ritmi del corpo e delle stagioni, uno spazio e un tempo di cura. Resta il desiderio di continuare il cammino. Nikla

my personal ashrhome…essere femmine è davvero uno spettacolo!
Da: Elena Viola

Ho concluso il corso dei sette giorni "My personal ashrhome". E' stato insieme piacevole e mirabolante! Ha contribuito a darmi una ritmo e a sentirmi accompagnata durante queste giornate. ...E voglio proseguire. Grazie Cristina! Provare per credere! Elena .